Verdetto sul divieto di Trump su Facebook

Il consiglio di sorveglianza di Facebook ha confermato la decisione dell’azienda di sospendere Donald Trump dalla pubblicazione sulle sue piattaforme in seguito alla rivolta del Campidoglio.

Tuttavia, il consiglio ha anche scoperto che Facebook ha violato le proprie regole imponendo una sospensione a tempo indeterminato – una sanzione “arbitraria” che non è prevista nelle politiche di moderazione dei contenuti del gigante dei social media.

Nella sua sentenza pubblicata mercoledì mattina ora degli Stati Uniti, ha incaricato Facebook di rivalutare quella sanzione e sostituirla con “una risposta proporzionata coerente con le regole”.

Ciò potrebbe significare una sospensione per un periodo di tempo chiaramente definito o la cancellazione permanente dell’account di Trump.

“Facebook non può inventare le regole così come gli va, e chiunque sia preoccupato per il suo potere dovrebbe preoccuparsi di consentirlo. Disporre di regole chiare che si applicano a tutti gli utenti è essenziale per garantire che l’azienda tratti gli utenti in modo equo”, ha affermato il consiglio.

“Il consiglio insiste affinché Facebook riveda la questione per determinare e giustificare una risposta proporzionata che sia coerente con le regole che vengono applicate agli altri utenti della sua piattaforma.”

Facebook deve completare questa revisione entro sei mesi.

“La sanzione deve essere basata sulla gravità della violazione e sulla prospettiva di un danno futuro. Deve anche essere coerente con le regole di Facebook per le violazioni gravi “, ha detto il consiglio.

“Se Facebook decide di ripristinare gli account di Trump, la società dovrebbe applicare le sue regole a tale decisione, comprese eventuali modifiche apportate in risposta alle raccomandazioni politiche del consiglio. In questo scenario, Facebook deve affrontare eventuali ulteriori violazioni prontamente e in conformità con le sue norme sui contenuti stabilite”.

Il signor Trump non può fare appello contro la decisione.

Precedente L’intelligenza dei corvidi, in proporzione, supera quella umana Successivo I soldati statunitensi "hanno rivelato le posizioni delle armi nucleari in Europa pubblicando dettagli su flashcard online", afferma il rapporto