FBI: Hitler non è morto, è fuggito in Argentina

Spread the love

FBI: Hitler non è morto, è fuggito in Argentina

Il sito dell’ FBI.gov rivela che il governo sapeva che Hitler è vivo e vegeto, e viveva nelle montagne delle Ande lungo dopo la seconda guerra mondiale era finita. Nel mondo è stato detto negli ultimi 70 anni che il 30 aprile 1945, Adolf Hitler si suicidò nel suo bunker sotterraneo. Il suo corpo è stato scoperto e identificato dai sovietici prima di essere portato in Russia. E ‘possibile che i sovietici hanno mentito per tutto questo tempo, e che la storia è stata riscritta?

Con il rilascio di questi documenti dell’FBI, sembra certo che il leader più noto della storia è fuggito in Germania e ha vissuto una vita tranquilla ai piedi delle Ande in Sud America.
hitlerfile
E come se la notizia non era abbastanza bizzarra, una foto è emersa recentemente che pretende di mostrare un anziano di 95 anni, Hitler in posa con la sua ragazza in Brasile nel 1984.
fidanzata hitler
Bandiera Notizie Red riferisce:

Documenti dell’FBI recentemente pubblicati stanno cominciando a mostrare che non solo è stato falso il suicidio di Hitler ed Eva Braun, la coppia potrebbe avere avuto aiuto da parte del direttore della OSS se stesso, Allen Dulles.

In un documento dell’FBI da Los Angles, viene rivelato che l’agenzia era ben consapevole di un sottomarino misterioso che si fece strada fino alla costa argentina. Ciò che è ancora più sorprendente è il fatto che l’FBI sapeva che vivono ai piedi delle Ande.

Chi è il misterioso informatore?

In una lettera del Los Angeles il Bureau nel mese di agosto del 1945, un informatore non identificato ha accettato di scambiare informazioni per asilo politico. Che cosa ha detto agli agenti è incredibile.

L’informatore non solo sapeva se Hitler era in Argentina, è stato uno dei quattro uomini che confermo’ di aver incontrato il sommergibile tedesco. A quanto pare, due sottomarini erano sbarcati sulla costa argentina, e Hitler con Eva Braun erano a bordo del secondo.

Il governo argentino ha accolto con favore non solo l’ex dittatore tedesco, ma anche aiutato nel suo nascondiglio. L’informatore ha continuato a non solo dare indicazioni dettagliate per i villaggi che Hitler e il suo partito avevano attraversato, ma anche credibili dettagli fisici relativi a Hitler.

Mentre per ovvi motivi l’informatore non viene mai nominato nei documenti dell’FBI, era abbastanza credibile per essere creduto da alcuni agenti.

L’FBI ha cercato di nascondere la permanenza di Hitler.

 

Insieme con i documenti dell’FBI c è in dettaglio un resoconto di un testimone oculare del luogo di Hitler in Argentina, la prova è venuta alla luce per contribuire a dimostrare che Adolf Hitler e Eva Braun non sono morti in quel bunker.

Nel 1945, l’addetto navale a Buenos Aires ha informato Washington che c’era un’alta probabilità che Hitler ed Eva Braun erano appena arrivati ​​in Argentina. Questo coincide con gli avvistamenti del sottomarino U-530. Aggiunta la prova si presenta sotto forma di articoli di giornale dettaglio la costruzione di un palazzo in stile bavarese, ai piedi delle Ande.

Un’ulteriore prova si presenta sotto forma di architetto Alejandro Bustillo che ha scritto sulla sua progettazione e costruzione di nuova casa di Hitler che è stato finanziato da precedenti immigrati tedeschi benestanti.

La prova inconfutabile che Hitler fuggi’.

Forse la prova più schiacciante che Hitler è sopravvissuto alla caduta della Germania si trova in Russia. Con l’occupazione sovietica della Germania, i resti presunti di Hitler furono rapidamente nascosti e mandati in Russia, per non essere mai più visti. Cioè fino al 2009, quando ad un archeologo da Connecticut State, Nicholas Bellatoni è stato permesso di eseguire il test del DNA su uno dei frammenti di cranio recuperati.

Che cosa ha scoperto scatenato una reazione attraverso l’intelligenza e le comunità accademiche. Non solo il DNA non corrisponde ad alcuna campioni registrati ritenuti Hitler, ne corrisponde al DNA familiare di Eva Braun. Quindi la domanda è: che cosa hanno fatto i sovietici nel bunker, e dove è Hitler?

Anche l’ex generale e il presidente Dwight D. Eisenhower scrisse a Washington.

Non era solo il generale Eisenhower che era preoccupato per competere scomparsa di Hitler, Stalin ha anche espresso le sue preoccupazioni. Nel 1945, il quotidiano a stelle e strisce ha citato poi il generale Eisenhower come credere che la reale possibilità esisteva Hitler vivere modo sicuro e confortevole in Argentina.
th

th (1)

È possibile?

Con tutte le nuove prove venute alla luce, è possibile e anche probabile che non solo la fuga dalla Germania di Hitler; ha avuto anche l’aiuto della comunità di intelligence internazionale. Documenti dell’FBI rilasciati dimostrano che non erano solo consapevoli della presenza di Hitler in Argentina; hanno anche contribuito a coprirlo.

Non sarebbe la prima volta che l ‘OSS ha aiutato un alto funzionario nazista a sfuggire alla pena e la cattura. Guardate la storia di Adolf Eichmann, che si trovava in Argentina nel 1960.

Ha fatto Hitler fuggire in Argentina? La risposta è sì.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel 2015 ed è aggiornato di frequente

fonte:

yournewswire.com

TORNA ALLA HOME YOURSWORLD

https://yoursworld.altervista.org/obama-prende-provvedimente-per-limmigrazione/

Discorso di Putin al Valdai Club

Nebulosa Star Wars scoperta nella Via Lattea. Foto NASA

4 TIPI DI MAGHI

Gli alimenti che combattono la depressione

Precedente TUTORIAL BIGLIETTI S. VALENTINO Successivo FAI DA TE - ACQUA ALCALINA