Bocciato da M5s e PD e ItaliaViva il bonus per i dipendenti SSN

Nella Legge di Bilancio, l’emendamento 1.4 ddl di conversione del decreto
legge n.34 del 2020, a prima firma di Comaroli in  Commissione Bilancio alla Camera il bonus per gli SSN nel periodo della pandemia del Coronavirus è stato bocciato da M5s, PD e ItaliaViva.
L’emendamento  della Lega introduceva un premio economico per medici, infermieri e personale
sanitario.  Con 21 parlamentari contro e 17 a favore la proposta è stata respinta.

Già ad aprile un altra proposta per la proposta della Lega 63.0.2 che chiedeva di aumentare lo stipendio di MEDICI, INFERMIERI e personale sanitario che stanno lottando contro il virus, detassando il 70% del loro stipendio era stata sempre respinta dai tre partiti che andavano proclamando aiuti agli operatori sanitari.

La Taverna nel suo profilo facebook contestava i manifestanti il 30 maggio in piazza definendoli irrispettosi verso la salute citando e postando la foto della famosa infermiera addormentata sul computer dopo un turno estenuante di lavoro a causa dell’emergenza e della carenza di personale e costretta, ha anch’essa bocciato la proposta di aumento dello stipendio e del bonus, anche all’infermiera tanto idolatrata da lei sul suo facebook. Perchè bocciare un emendamento quando poi si fanno post del genere?

Precedente OMS rilancia allarme pandemia ma stavolta per un nuovo virus proveniente dall'India Successivo Via al Contributo a fondo perduto per le partite IVA