Condividi su

MEDICI COINVOLTI E ATTIVISTI A RISCHIO

Bruxelles: il Segretariato Generale del Consiglio dell’Unione Europea ha inviato a tutti i delegati le conclusioni intitolate “Osa forma al futuro digitale dell’Europa”, approva con procedura scritta il 9 giugno il 2020.

Tra le 24 pagine del documento, il punto 36 “sottolinea che, nel contesto della diffusione di nuove tecnologie come il 5G / 6G (qui il documento)  è importante preservare la capacità delle forze dell’ordine, servizi di sicurezza e magistratura per funzioni efficacemente le loro funzioni legittime; tenendo conto delle linee guida internazionale per gli effetti del campo elettromagnetico sulla salute; rilevando che è importante combattere la diffusione della disinformazione sulle reti 5G, in particolare per quanto riguarda le affermazioni che questa rete rappresenta una minaccia per il saluto o che è collegata a COVID-19 “.

Il Consiglio dell’Unione Europea è una sorta di Consiglio Europeo dei Ministri e il Segretariato Generale del Consiglio è presieduto dal diplomatico danese Jeppe Tranholm Mikkelsen che è l’organo incaricato dell’assistenza del Consiglio europeo. In breve, stiamo parlando del vertice, il vertice dell’UE.

Dopo aver scoperto il clamoroso conflitto di interessi del governo italiano per la presenza di Vittorio Colao nel Consiglio di amministrazione di Verizon, colosso mondiale del 5G, ora è chiaro che stiamo affrontando una vera manovra di accerchiamento come gioco di rischio, una tecno-dittatura legalizzata , una caccia alle streghe 2.0 nello sviluppo di un’ondata di repressione senza precedenti orchestrata nel nome di una scienza denialista dedita al rischio nell’ignoto tecnologico. In effetti, questo documento mette in evidenza come nessuno, d’ora in poi, sarà più in grado di sentirsi al sicuro: la repressione contro chiunque non sia d’accordo, anche contro i politici precauzionali per la moratoria, i medici, gli interventi e gli impiegati coinvolti a denunciare i lati oscuri di Internet delle cose.  Ma anche contro coloro che hanno il coraggio di mettere in discussione gli standard obsoleti e accaniti sui soli effetti termici (e non strettamente biologici, molto meno a lungo termine) elaborati dalla Commissione internazionale per la protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIRP), l ‘ ente privato con sede in La Germania è stata anche condannata dai giudici della Corte d’appello della Corte di Torino per l’inaffidabilità di studi e collegamenti con le compagnie telefoniche. 

Chi osa parlare male del 5g rischia la galera e la repressione, questa è decisamente una dittatura.

 

Tutorials Point
Condividi su