Il presidente Trump dice no alla “COVAX” Vaccine Alliance sostenuta da Bill Gates

L’amministrazione Trump ha chiesto agli Stati Uniti di rinunciare all’alleanza COVAX, un’iniziativa guidata dall’alleanza globale per i vaccini di Bill Gates chiamata Gavi per produrre e distribuire un vaccino contro il coronavirus.

Il presidente Trump e la sua amministrazione non  parteciperanno all’iniziativa globale collaborativa per sviluppare e distribuire un vaccino contro il coronavirus guidato dall’iniziativa COVAX. L’iniziativa COVAX. COVAX è co-guidato da Gavi,  la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations e l’OMS. Il suo scopo è accelerare lo sviluppo e la produzione dei vaccini COVID-19.

Un documentario chiamato “trustWHO” esplora l’influenza che l’industria farmaceutica, tra gli altri, ha sull’Organizzazione mondiale della sanità. È stato recentemente bandito da Vimeo. Il documentario è stato verificato e approvato da avvocati, esperti in campo medico e persino da dirigenti chiave della stessa OMS. Il documentario ha semplicemente indagato su come l’efficienza e la trasparenza dell’OMS siano minate dalle influenze aziendali. Puoi leggere di più su questo  qui .

Un articolo su Wikileaks ha pubblicato dei documenti che evidenziano l’influenza che le aziende farmaceutiche hanno sulla politica sanitaria fissata dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Più di 500 medici e scienziati tedeschi hanno firmato come rappresentanti di un’organizzazione chiamata “Corona Extra-Parliamentary Inquiry Committee” per indagare su ciò che sta accadendo sul nostro pianeta per quanto riguarda COVID-19 perché stanno trovando informazioni e dati che lo contraddicono dell’OMS.   La Bulgarian Pathology Association  ha assunto la posizione  che i test utilizzati per identificare il nuovo coronavirus nei pazienti sono “scientificamente privi di significato”. Ciò avviene dopo che il presidente dell’Associazione di patologia bulgara, il dottor Stoian Alexov, ha affermato che i patologi europei non hanno identificato alcun anticorpo specifico per SARS-CoV-2.

Perché le informazioni provenienti da alcuni degli scienziati più rispettati al mondo nel campo dovrebbero essere censurate semplicemente perché contraddicono ciò che otteniamo dall’OMS? 

Non solo alcuni politici sono stati piuttosto critici nei confronti dell’OMS durante la pandemia, ma lo sono stati anche numerosi scienziati e medici. Ad esempio, Michael Levitt, biofisico e professore di biologia strutturale presso la Stanford University, ha criticato l’OMS e Facebook per aver censurato diverse informazioni e prospettive informate riguardo al Coronavirus. YouTube sta inoltre vietando attivamente qualsiasi contenuto che contraddica tutto ciò che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per quanto riguarda il nuovo coronavirus.

Precedente Campi FEMA e COVID-19, la teoria della cospirazione è realtà o fantasia? Successivo È stata pianificata una polizia globale?