MUTTI, ARMANI, RONALDO, chi è attivo per gli aiuti sociali

Finito questo orrore, gli italiani con poco memoria dovranno segnarsi questi nomi, veri filantropi che in questo delirio del COVID19 si sono attivati concretamente aiutando la nazione.

MUTTI Aumenta del 25% lo stipendio dei propri dipendenti e dona 500000€ all’ospedale di Parma.

Giovanni Rana ha accordato un aumento salariale ai dipendenti durante l’emergenza Covid-19.

ARMANI, GUCCI, CALZEDONIA, PLISSE’, PELLEMODA, H&M,  ZARA, MANGO, DROMe, bC  BONCAR, SANDRO PARIS, Hanno convertito le fabbriche per la produzione di camici per l’emergenza sanitaria e donato soldi ad ospedali.

Bulgari ha donato un nuovo microscopio 3D all’ospedale Spallanzani di Roma. Dolce&Gabbana ha finanziato un progetto di ricerca sviluppato da Humanitas University in collaborazione con i virologi dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Etro ha fatto una donazione al laboratorio di virologia dell’Ospedale Sacco,

Massimo Temporelli insieme a due giovani ingegneri bresciani Cristian Fracassi e Alessandro Ramaioli, realizzando quelle stampate in 3D. Le valvole funzionano a dovere e ora è stato già realizzato un secondo modello perfezionato della prima versione. 

Fondazione Angelini dona 1 milione di euro allo Spallanzani, I colossi del settore auto Fca e Ferrari, insieme a Marelli metteranno i loro impianti emiliani e i loro dipendenti a disposizione di Siare Engineering per la produzione della componentistica e l’assemblaggio di nuovi respiratori polmonari.

il colosso farmaceutico Menarini, per esempio, ha deciso di produrre negli stabilimenti di Firenze gel disinfettante da donare agli ospedali per circa 5 tonnellate a settimana.

l’azienda cosmetica Davines di Parma, che ha avviato la produzione di gel igienizzante per le mani da distribuire gratuitamente a diverse istituzioni attive per combattere l’emergenza.

L’Erbolario, dopo aver deciso di chiudere in via precauzionale sia l’azienda che tutti i negozi a insegna, si è riattivata per la produzione di un gel igienizzante mani. I primi 38 mila flaconi sono già stati donati all’Ospedale Maggiore di Lodi, alla Croce Rossa di Lodi, all’Ospedale Sacco all’Ospedale Niguarda di Milano. Altri 28.000 flaconi sono in partenza PER ALTRE DESTINAZIONI.

Bulgari, dopo aver contribuito alla ricerca donando all’ospedale Spallanzani un nuovo microscopio 3D ad alta definizione, ha anche deciso di produrre insieme al suo storico partner di fragranze, ICR (Industrie Cosmetiche Riunite, Lodi), diverse centinaia di migliaia di flaconi di gel disinfettante per le mani.

FERRAGNI E FEDEZ raccolgono più di 3 milioni di € e ne donano di tasca propria 300000 per il San Raffaele e altri luoghi.

TOTTI dona apparecchi per il monitoraggio dei parametri vitali , 50 mila euro da parte del presidente Pallotta

L’azienda agrituristica Monte Due Torri-Il Borgo, di Genzano e Ariccia, organizza la preparazione di pasti caldi, a persone, sole, inferme o che non si possono muovere, con consegne a domicilio in totale protezione.

LA RUSSIA sta mandando in continuazione aerei pieni di medici, respiratori, medicinali e tutto ciò che può aiutarci a fronteggiare l’emergenza, insieme a Cina, Cuba, USA.

Sono tanti altri che si stanno prodigando per gli aiuti, molti hanno voluto l’anonimato gli altri li aggiungeremo a questa lista e finito tutto, sapremo come ringraziarli.

Il Vaticano, prega.

Il Governo, emana decreti di restrizioni e mute sempre più care e severe.

Precedente I batteri che aiutano ad imparare Successivo I Segni della Carenza di Vitamina D