L’Alieno di Atacama

L’umanoide di Atacama è un reperto ritrovato a Noria nel deserto di Atacama in CIle da Oscar Munoz, si tratta di uno scheletro trovato sottoterra avvolto in un panno bianco, di tipo umanoide mummificato di 15 cm di lunghezza. Dopo gli studi scientifici effettuati sullo scheletro dall’Università di Stamford è risultato che lo scheletro sia di tipo umanoide per il 91% del DNA e che il restante 9% sia presumibilmente di origine extraterrestre, che la data di decesso dello stesso risale a circa 1” anni fa all’età di 6 – 8 anni. L’Alieno di Atacama ata1-300x225 Gli studi inoltre rivelano altri fattori interessanti, come la lunghezza del corpo di appena 15 cm, dello sterno avente 10 costole e le ginocchia prive di rotule. È stato escluso che la causa della morte sia da attribuirsi ad un difetto dei geni della progeria ossia di un invecchiamento precoce. Altri strani particolari sono il numero delle ossa craniche pari a 4 rispetto a quelle umane che sono 6 e la presenza della dentatura già formata e completamente sviluppata.Gli studi sono stati condotti dall’ufologo Steve Greer.

https://www.youtube.com/watch?v=Xzj57xf8ccY

Steven Green (28 giugno 1955) e’ un ufologo statunitense noto in ambito ufologico quale fondatore delle associazioni private senza scopo di lucro CSETI e Disclosure Project ed ha diretto le ricerche sul reperto.

Precedente Il Mistero dei dischi di Dropa Successivo Mistero Svelato della "strana Luce" in cielo