COSA PUOI FARE NEL METAVERSO?

Spread the love

Il termine “metaverso” sembra essere ovunque, Facebook sta assumendo migliaia di ingegneri in Europa per lavorarci, mentre le aziende di videogiochi stanno delineando le loro visioni a lungo termine per quella che alcuni considerano la prossima grande cosa online..

Il metaverso, che potrebbe rinascere quando Facebook pubblicherà i guadagni, è l’ultima parola d’ordine per catturare l’ immaginazione dell’industria tecnologica .Potrebbe essere il futuro, o potrebbe essere l’ultima grandiosa visione del CEO di Facebook Mark Zuckerberg che non si rivela come previsto o non è ampiamente adottata da anni, se non del tutto.

Inoltre, molti sono preoccupati per un nuovo mondo online legato a un gigante dei social media che potrebbe avere accesso a ancora più dati personali ed è accusato di non riuscire a bloccare i contenuti dannosi.

Ecco di cosa tratta questo mondo online:

CHE COS’E’ IL METAVVERSO?

Pensalo come Internet ha preso vita, o almeno reso in 3D. Zuckerberg lo ha descritto come un “ambiente virtuale” in cui puoi entrare, invece di limitarti a guardare su uno schermo. In sostanza, è un mondo di comunità virtuali infinite e interconnesse in cui le persone possono incontrarsi, lavorare e giocare, utilizzando cuffie per realtà virtuale , occhiali per realtà aumentata, app per smartphone o altri dispositivi.

Incorporerà anche altri aspetti della vita online come lo shopping e i social media, secondo Victoria Petrock, un’analista che segue le tecnologie emergenti.

“È la prossima evoluzione della connettività in cui tutte queste cose iniziano a riunirsi in un universo senza soluzione di continuità e doppelganger, quindi stai vivendo la tua vita virtuale nello stesso modo in cui stai vivendo la tua vita fisica”, ha detto.

Ma tieni presente che “è difficile definire un’etichetta per qualcosa che non è stato creato”, ha affermato Tuong Nguyen, un analista che tiene traccia delle tecnologie immersive per la società di ricerca Gartner.

Facebook ha avvertito che ci sarebbero voluti dai 10 ai 15 anni per sviluppare prodotti responsabili per il metaverso, un termine coniato dallo scrittore Neal Stephenson per il suo romanzo di fantascienza del 1992 “Snow Crash”.

COSA PUOI FARE NEL METAVERSO?

Cose come andare a un concerto virtuale, fare un viaggio online e acquistare e provare abbigliamento digitale.

Il metaverso potrebbe anche essere un punto di svolta per il turno di lavoro da casa in mezzo alla pandemia di coronavirus. Invece di vedere i colleghi su una griglia di videochiamate, i dipendenti potevano vederli virtualmente.

Facebook ha lanciato un software per riunioni per le aziende, chiamato Horizon Workrooms, da utilizzare con i suoi visori Oculus VR, anche se le prime recensioni non sono state eccezionali. Le cuffie costano €200 o più, mettendo le esperienze più all’avanguardia del metaverso fuori dalla portata di molti.

Per chi se lo può permettere, gli utenti potrebbero, attraverso i loro avatar, svolazzare tra mondi virtuali creati da aziende diverse.

“Gran parte dell’esperienza del metaverso riguarderà la possibilità di teletrasportarsi da un’esperienza all’altra”, afferma Zuckerberg.

Le aziende tecnologiche devono ancora capire come connettere tra loro le loro piattaforme online . Per farlo funzionare, sarà necessario che piattaforme tecnologiche concorrenti si accordino su una serie di standard, quindi non ci sono “persone nel metaverso di Facebook e altre persone nel metaverso di Microsoft”, ha affermato Petrock.

FACEBOOK STA FACENDO TUTTO SUL METAVERSO?

In effetti, Zuckerberg sta andando alla grande su quella che vede come la prossima generazione di Internet perché pensa che sarà una parte importante dell’economia digitale.

Si aspetta che le persone inizino a vedere Facebook come una società del metaverso nei prossimi anni piuttosto che una società di social media.

Un rapporto del sito di notizie tecnologiche The Verge ha affermato che Zuckerberg sta cercando di utilizzare la conferenza annuale di realtà virtuale di Facebook la prossima settimana per annunciare un cambio di nome aziendale, mettendo app legacy come Facebook e Instagram sotto una società madre focalizzata sul metaverso. Facebook non ha commentato il rapporto.

L’ex dipendente Frances Haugen, ha accusato le piattaforme di Facebook di danneggiare i bambini e incitare alla violenza politica ed ha intenzione di testimoniare davanti a una commissione parlamentare del Regno Unito che sta cercando di approvare la legislazione sulla sicurezza online.

IL METAVERSO È SOLO UN PROGETTO FACEBOOK?

No. Zuckerberg ha riconosciuto che “nessuna società” costruirà da sola il metaverso.

“Ci sono anche molte startup che potrebbero essere potenziali concorrenti”, ha detto. “Ci sono nuove tecnologie, tendenze e applicazioni che dobbiamo ancora scoprire”.

Anche le aziende di videogiochi stanno assumendo un ruolo di primo piano. Epic Games, la società dietro il popolare videogioco Fortnite, ha raccolto $ 1 miliardo dagli investitori per aiutare con i suoi piani a lungo termine per la costruzione del metaverso.

La piattaforma di gioco Roblox è un altro grande giocatore, delineando la sua visione del metaverso come un luogo in cui “le persone possono incontrarsi all’interno di milioni di esperienze 3D per imparare, lavorare, giocare, creare e socializzare”.

Anche i marchi di consumo si stanno impegnando. La casa di moda Gucci ha collaborato a giugno con Roblox per vendere una collezione di accessori esclusivamente digitali. Coca-Cola e Clinique hanno venduto token digitali lanciati come trampolino di lancio verso il metaverso.

L’abbraccio di Zuckerberg del metaverso in qualche modo contraddice un principio centrale dei suoi più grandi appassionati. Immaginano il metaverso come la liberazione della cultura online da piattaforme tecnologiche come Facebook che hanno assunto la proprietà di account, foto, post e playlist delle persone e hanno scambiato ciò che hanno raccolto da quei dati.

“Vogliamo essere in grado di spostarci su Internet con facilità, ma vogliamo anche essere in grado di spostarci su Internet in un modo in cui non siamo tracciati e monitorati”, ha affermato il venture capitalist Steve Jang, socio amministratore di Kindred Ventures. che si concentra sulla tecnologia delle criptovalute.

QUESTO È UN ALTRO MODO PER OTTENERE PIÚ DATI?

Sembra chiaro che Facebook voglia portare il suo modello di business, che si basa sull’utilizzo dei dati personali per vendere pubblicità mirata, nel metaverso.

“Gli annunci continueranno a essere una parte importante della strategia attraverso le parti dei social media di ciò che facciamo, e probabilmente saranno anche una parte significativa del metaverso”, ha affermato Zuckerberg nell’ultima chiamata sugli utili della società.

Ciò solleva nuovi problemi di privacy, ha detto Nguyen, che riguardano “tutti i problemi che abbiamo oggi, e poi alcuni che dobbiamo ancora scoprire perché stiamo ancora cercando di capire cosa farà il metaverso”.

Insomma, il prossimo futuro che ci aspetta cambierà in modo radicale.

 

Precedente Come la Chiesa cattolica decide cos'è un "miracolo" Successivo La più grande catena di hot pot della Cina, che ha reso il suo proprietario il ristoratore più ricco del paese, afferma che chiuderà 300 ristoranti entro la fine dell'anno