Certe curiosità su Churchill…

Il Premier Conte si ispira a Churchill, premio nobel ma anche uomo politico che ha commesso terribili atti di disumanità contro i popoli. Winston Churchill nacque nel 1874 da una famiglia aristocratica che aveva dominato a lungo l’élite britannica. Questo fu un periodo di espansione imperiale britannica e l’età vittoriana fu definita dal suo atteggiamento paternalistico nei confronti dei popoli soggetti dei territori colonizzati.

Discriminatorio sui soggetti con disturbi, favorevole alla sterilizzazione di massa

Da giovane, Churchill dichiarò con orgoglio: “Il miglioramento della razza britannica è il mio obiettivo nella vita”. Questa non era una dichiarazione sul suo desiderio di espandere il territorio o migliorare le politiche sociali. Stava parlando di eugenetica.Churchill era un forte sostenitore della sterilizzazione di ciò che chiamava “i non idonei” per escluderli dal pool genetico. Ha scritto che i disabili mentali e il malessere “costituiscono un pericolo nazionale e di razza che è impossibile esagerare”.Nel 1907, sostenne una raccomandazione per sterilizzare i disabili mentali e non si fermò qui. Ci sono innumerevoli lettere di Churchill in cui ha chiesto consigli sui modi migliori per impedire alle persone inadatte di riprodursi.

Secondo Churchill esistono diverse razze, certe non avevano il diritto di vivere

Churchill considerava il mondo come una gerarchia di razze. I bianchi, credeva, erano in cima come il migliore di tutte le razze. Da qualche parte sotto di loro c’erano gli indiani, e da qualche parte vicino al fondo c’erano gli africani. Era una visione del mondo che infettava tutti i suoi rapporti con l’India e le colonie britanniche. Lo ha anche portato a credere che alcune cose veramente terribili fossero giustificabili.Ad esempio, Churchill ha affermato che il genocidio degli indigeni d’America e dell’Australia non è stato “un grande errore”.”Non lo ammetto”, ha detto, “che un grande errore è stato fatto agli indiani rossi d’America o ai neri dell’Australia. Non ammetto che a queste persone sia stato fatto un errore dal fatto che [i bianchi], una razza più forte, una razza di grado superiore, una razza più mondana saggia per dirla in quel modo, [sono] entrati e hanno preso il loro posto.”

Gli ebrei? E’stato “permesso di depredare la prostrazione temporanea del popolo tedesco”, una denuncia che suona inquietantemente

Churchill scrisse un articolo chiamato ” Sionismo contro bolscevismo ” nel 1920, intento a confrontare le differenze tra “ebrei buoni e cattivi”. In parte, ha sostenuto il ritorno di ebrei “buoni” in Israele. Ma l’altra parte sui “cattivi ebrei” puzzava di folli teorie della cospirazione antisemita. In primo luogo, Churchill incolpava gli ebrei per l’Unione Sovietica: “Non è necessario esagerare il ruolo svolto nella creazione del bolscevismo dagli ebrei”. Churchill ha continuato accusando gli ebrei di essere la radice di altri problemi nel corso della storia. Ad esempio, scrisse che gli ebrei avevano una “cattiva importanza” quando il socialista Bela Kun governava l’Ungheria. Si lamentava persino dell’influenza degli ebrei in Germania. Agli ebrei, sosteneva, era stato “permesso di depredare la prostrazione temporanea del popolo tedesco”, una denuncia che suona inquietantemente familiare se vista attraverso l’obiettivo di ciò che i prossimi decenni portarono agli ebrei tedeschi.

Ghandi? Può anche morire di fame

Quando Gandhi chiese l’indipendenza dell’India, i soldati britannici lo arrestarono a Bombay e lo gettarono in prigione. Decisero che la sua disobbedienza civile era diventata criminale e non avrebbero più avuto a che fare con lui.Si è saputo, però, che Gandhi stava prendendo in considerazione uno sciopero della fame e che gli inglesi dovevano decidere cosa fare. Se Gandhi morisse di fame nella loro custodia, sarebbe un incubo politico, mettendo a repentaglio l’altura morale britannica.Churchill, tuttavia, non era preoccupato. Ha votato che dovrebbero semplicemente lasciare che Gandhi “ faccia come gli pare ” e morire di fame se lo desidera.Gandhi ha quasi fatto proprio questo. Alla fine fu rilasciato per paura di morire in una prigione britannica. Se Churchill avesse avuto la sua strada, però, la storia della vita di Gandhi sarebbe finita in quella cella.

Bombardare i curdi con armi chimiche

Quando Churchill era il segretario di stato per la guerra, i curdi si ribellavano al dominio britannico. Churchill ha avuto un ruolo importante nel tenerli sotto il controllo dell’Inghilterra.Il piano di Churchill per affrontare la ribellione era di bombardare i curdi con attacchi chimici. Nel suo arsenale, aveva dei gas che avrebbero costretto le vittime a tossire sangue e vomitare in modo incontrollato, e non vedeva alcun motivo per non usare quelle armi.”Sono fortemente favorevole all’utilizzo di gas avvelenato contro tribù incivili “, ha scritto Churchill in una lettera che accusava coloro che non volevano avvelenare i curdi di essere “schizzinosi”.La maggior parte delle prove sembra suggerire che fosse stato chiuso e che i curdi fossero combattuti in modo convenzionale. Vi sono, tuttavia, alcune affermazioni non dimostrate secondo cui le armi chimiche furono dispiegate e che Churchill fu in grado di prendersi cura delle “tribù incivili” proprio come voleva.

Razzista verso i neri

Nei suoi ultimi anni, Churchill si concentrò sul mantenere gli immigrati dalla pelle nera dalle Indie occidentali fuori dall’Inghilterra. In effetti, lo prese così sul serio che suggerì di cambiare il suo slogan della campagna in “Keep England White” nei suoi ultimi giorni di potere.Aveva una storia di commenti che erano poco sensibili alle altre razze, specialmente verso le persone di colore. Quando ha ricevuto la notizia che a un ufficiale coloniale nero è stato rifiutato il servizio in un ristorante, per esempio, Churchill ha scherzato sul fatto che l’uomo avrebbe portato un banjo in modo che “pensassero che fosse uno della band”.Quando ha saputo che il morbillo stava creando un alto tasso di mortalità per i neri, Churchill ha risposto di nuovo con una battuta. “Bene, ne rimangono molti “, ha scherzato. “Hanno un alto tasso di riproduzione.”

Nascose gli stermini di massa

chi. I cadaveri furono sepolti in fosse comuni e i sovietici fecero tutto il possibile per impedire a chiunque di scoprirlo.Hanno ricevuto un piccolo aiuto, tuttavia, da Winston Churchill. Quando le voci sul massacro si sono diffuse a lui, ha suggerito di lasciar cadere la questione. “Se sono morti”, ha detto, “niente che tu possa fare li riporterà”.Era un periodo di guerra e Churchill aveva bisogno del sostegno sovietico. Inoltre, se si fosse saputo che i suoi alleati avevano massacrato inutilmente migliaia di persone, le fondamenta della sua altura morale si sarebbero spezzate e indebolite.Ha giurato una promessa di silenzio all’ambasciatore sovietico. “Sicuramente ci opponeremo vigorosamente a qualsiasi indagine della Croce Rossa Internazionale”, ha affermato Churchill, siglando un accordo per mantenere nascosto l’omicidio di massa .

Voleva allearsi con i tedeschi per dichiarare guerra ai Russi

A Churchill non piacevano i sovietici o Stalin. Quando i loro eserciti si spostarono attraverso l’Europa e fino a Berlino, Churchill pensò che la cosa migliore da fare fosse sorprenderli, cambiando completamente schieramento.Churchill suggerì di allearsi con il rimanente esercito tedesco per lanciare un attacco a sorpresa contro i sovietici. Se fosse stato realizzato, il suo piano sarebbe stato uno dei turni di alleanza più strani della storia. Ha preso appropriatamente il nome di ” Operazione impensabile “.Per quanto una minaccia fossero i sovietici, pochi erano d’accordo con il piano di Churchill. Fu accusato dal capo dell’esercito semplicemente di “desiderare un’altra guerra”. Gli Stati Uniti hanno anche chiarito che non avrebbero preso parte al piano. Tutte le proiezioni hanno visto una perdita completa per la Gran Bretagna se l’avessero provata, e quindi il piano impensabile di Churchill non è mai entrato in vigore.

Alcune sue citazioni

“A che serve vivere, se non per lottare per nobili cause e rendere questo mondo confuso un posto migliore per coloro che vivranno in esso dopo che saremo andati?”

“Sono fortemente a favore dell’uso di gas avvelenato contro tribù incivili”.
“Odio gli indiani. Sono un popolo bestiale con una religione bestiale.”
“Non ammetto, ad esempio, che un grande errore sia stato fatto agli indiani rossi d’America o ai neri dell’Australia. Non ammetto che a queste persone sia stato fatto un errore dal fatto che una razza più forte, una razza di grado superiore, una razza più mondana per dirla in quel modo, è arrivata e ha preso il loro posto. ”
Sorgente
https://listverse.com/2016/10/03/10-terrible-things-done-by-winston-churchill/
Precedente Contagi Covid-19 nel territorio italiano Successivo Le reti 5g in Italia